PORTALE ECOLOGICO DI TERNI E PROVINCIA

L'8 Giugno, una festa per conoscere diverse realtà. Per condividere i progetti di tutti, per sviluppare nuovi progetti e raccogliere le idee di chi vuole contribuire allo sviluppo di queste realtà.
--> vedi locandina

Ecologicpoint
il nostro contribuito all'evento consiste nell'allestimento e presidio del punto informativo sulla raccolta differenziata di qualità, volto al riciclo e alla riduzione dei rifiuti nella nostra città.

punto informativo ecologicpoint

Di seguito l'elenco dei vari Gruppi e le relative attività:

Comitato No Inceneritori

Stand informativo e raccolta firme per la Legge Inizitiva Popolare "RifiutiZero"

Gli Arraffa Terre

Il coinvolgimento italiano nel business del land grab.
Il termine inglese grabbing nella nostra lingua si traduce afferrare, agguantare, strappare o anche arraffare. L’associazione tra il concetto di grabbing e la parola land, ovvero terra nell’idioma di William Shakespeare, è ormai entrata nell’uso comune anche in italiano, evocando uno scenario quanto mai preoccupante. Uno scenario in cui recitano la loro parte anche soggetti che rappresentano il nostro Paese.
Ma di quale Italia parliamo? Sicuramente l’Italia delle banche, delle imprese assicurative, delle grandi utilities energetiche e dei giganti dell’abbigliamento. Ma anche l’Italia delle piccole e medie imprese che si affrettano a diversificare la produzione se c’è aria di incentivi e facilitazioni, così come l’Italia delle piccole centrali installate su tutto il territorio nazionale con potenza inferiore a un megawatt per avere finanziamenti superiori per la produzione e assicurarsi comode scorciatoie negli Studi di Impatto Ambientale.
Nella nostra pubblicazione cerchiamo proprio di mappare questa Italia e capire come mai è così interessata al grande business del land grab.

tratto da http://www.recommon.org/gli-arraffa-terre/


BARATT-OLE'

Area allstita e dedicata al baratto di capi di abbigliamento puliti e in buono stato, elettrodomestici e attrezzi perfettamente funzionanti e libri.
Chiunque può utilizzare gli spazi a disposizione per esporre le cose da barattare con gli altri partecipanti.
Alla fine della giornata ognuno riporta via gli oggetti non barattati.
Il baratto non va inteso come una forma di beneficenza o come un modo di liberarsi delle cose di troppo. Con il baratto si rende agli oggetti nuova vita e un nuovo valore legato al loro utilizzo, sottraendoli dalla triste filiera dei rifiuti.

Metal_Mezzadro

Gruppi di giovani architetti ed ingegneri, studenti e di residenti ridisegnano lo spazio urbano.

In mattinata Workshop articolato in tre fasi:
-passeggiata nel quartiere/ individuazione delle "aree"
-progettazione
-consegna dei progetti ai residenti.

"Il quartiere in prossimità del'ex lanificio ed il centro sociale Germinal Cimarelli
La zona in esame si trova a cuscinetto fra l'acciaieria ed il centro storico. E' una delle prime aree in cui si è sviluppata l'edilizia popolare, il palazzone, il grattacielo e tutto il quartiere
circostante sono nati per dare un'abitazione agli operai nel periodo che va dalla fine dell'800 ai primi decenni del '900.
l quartiere ha vissuto negli ultimi decenni un forte mutamento soprattutto per quanto riguarda la composizione sociale ed etnica. La vicinanza di diverse etnie porta spesso al conflitto, lo spazio pubblico è il luogo dove si va a tendere la tela delle relazioni sociali e dove le disparità vanno sanate e gestite. La buona progettazione delle aree pubbliche è la base necessaria per la nascita di una comunità di cittadini socialmente coesi, il fine è quello di rendere migliore la vita dei residenti. Gli orti sono un mezzo per sanare distanze culturali e religiose, diventano veri e propri spazi “dello stare”, luoghi dello scambio di conoscenze e culture."

Presentazione Progetto Mercato Brado
MercatoBrado è un progetto portato avanti da un’associazione di produttori, trasformatori, piccoli artigiani e consumatori che promuovono e sostengono un’agricoltura contadina e genuina.
Riteniamo che i piccoli produttori locali rappresentano un’alternativa concreta all’insostenibilità dell’agroindustria. Crediamo infatti che il cibo non possa essere considerato una merce e soprattutto che la terra non è e non sarà mai un supermercato. È un bene comune. Il suo destino naturale è l’uso e il godimento comune. Ed è per questo che i prodotti di MercatoBrado oltre al loro valore intrinseco portano con sé un importantissimo valore sociale; i produttori di MercatoBrado effettuano un prezzo equo sia per i piccoli coltivatori o trasformatori che per i consumatori, portatori di consapevolezza e attori di una scelta che non li vede spettatori del modello agroindustriale ma conservatori di saperi legati alla terra e al proprio patrimonio. I contadini non sono produttori di merci, sono guardiani della terra e della nostra sopravvivenza collettiva.Il confronto tra produttori e consumatori è il motore di questo progetto. Per questo abbiamo scelto la pratica dell’autocertificazione, o meglio, la certificazione partecipata.Per una reale garanzia sulla qualità del prodotto riteniamo necessario conoscere direttamente il produttore e confrontarci sulle schede di autocertificazione, si tratta di una pratica consolidata, che ha permesso la diffusione di numerosi mercati contadini in altre piazze d'Italia, da diversi anni ormai, riuniti nella campagna nazionale “Genuino Clandestino”, movimento di resistenza contadina e di libera trasformazione dei prodotti.
Se vuoi saperne di più vista il sito http://mercatobrado.blogspot.it/ oppure scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


ALBERO DI CANTO
albero di canto cs_cimarelli ternigruppo di musica popolare del centro Italia
ass. culturale MU.TRA.BA.

fonte: Csa Germinal Cimarelli Eventi

Contattaci